L'esperto risponde: rubrica dedicata ai vostri quesiti.

letto 403 voltepubblicato il 27/05/2020 - 13:04 nel forum Forum generale, in Valutazione delle performance individuali

Risposta n. 4 ai quesiti formulati dalle Amministrazioni intervenute nel terzo webinar del 14 maggio 2020 intitolato “Le relazioni tra performance individuale, organizzativa e istituzionale".

Quesito n. 4_"La valutazione a 360° può essere la soluzione alle principali criticità attualmente in essere nei processi valutativi?"

Risposta:

La valutazione, in particolare quella dei comportamenti, presenta una ineliminabile dose di soggettività. Il miglioramento dei processi valutativi richiede una limitazione dell’impatto di tale soggettività, che può avvenire aumentando il numero di valutatori. Alla classica valutazione da parte del superiore gerarchico, si può affiancare la valutazione da parte dei collaboratori (preferibilmente in forma anonima) e dei colleghi (con i quali il valutato intrattiene maggior relazioni organizzative). La valutazione da parte degli utenti dovrebbe essere limitata ai comportamenti relativi alla sfera relazionale.