L'esperto risponde: rubrica dedicata ai vostri quesiti.

letto 335 voltepubblicato il 13/05/2020 - 22:00 nel forum Forum generale, in Valutazione delle performance individuali

Risposta n. 2 ai quesiti formulati dalle Amministrazioni intervenute nel webinar del 7 maggio 2020 intitolato “Come fissare gli obiettivi e individuare idonei indicatori”

Quesito n. 2_"Come misurare la performance dei processi trasversali?"

Risposta:
Si tratta di processi che richiedono il coinvolgimento di due o più unità organizzative all’interno dell’Ente, competenti ciascuna di una o più fasi/attività che conducono ad un output finale, ossia un progetto da candidare ad una call di finanziamento, un documento/regolamento da approvare, un servizio da erogare, un’opera pubblica da realizzare, una manifestazione da organizzare, ecc.

Innanzitutto, si rende necessario chiarire l’output finale atteso allo scopo di misurare la performance dell’intero processo. Tale output costituisce un obiettivo/traguardo da raggiungere, trasversale a due o più unità organizzative.
Una volta individuato l’obiettivo comune, si tratta di descriverlo attraverso una scheda-obiettivo dove vengono esplicitati gli indicatori di efficacia e di efficienza complessivi (tempi di consegna, numero di utenti, livello di gradimento, ecc.).

Nella stessa scheda vanno specificate le fasi/attività principali da svolgere (c.d. gantt), con i relativi tempi, e le unità organizzative responsabili di ciascuna fase/attività.
Va da sé che se l’obiettivo comune non viene raggiunto, ai fini della misurazione della performance organizzativa, ossia dell’Ente nella sua interezza, ciò che ha rilevanza è il traguardo finale (obiettivo non raggiunto), a prescindere dalle responsabilità individuali delle singole strutture.

Tali responsabilità assumono rilevanza ai fini della misurazione della performance individuale, poiché in quest’ultimo caso occorre chiarire quali unità organizzative non hanno svolto al meglio le attività specificate nella scheda-obiettivo.

Va da sé che se alcune unità non hanno potuto svolgere al meglio le loro attività, a causa di altri uffici responsabili di attività poste a monte (realizzate in modo non conforme), le unità poste a valle non possono essere chiamate a rispondere del mancato raggiungimento dell'obiettivo comune.

 

Piervito Bianchi

(Docente di Public managment Università degli Studi di Foggia - Esperto Tematico Links)