Online i materiali del webinar “Strategy, analytics e advertising" del 2/12

letto 181 voltepubblicato il 22/12/2020 - 17:42 nel blog di Alessandra Loi, in Social Media

Sono disponibili per il download i materiali del webinar “Social media strategy, analytics e inserzioni a pagamento” che Piero Zilio ha condotto il 2 dicembre scorso, nell'ambito del ciclo di formazione a distanza del progetto RiformAttiva, Azione 1.3 Social media.

Al link http://eventipa.formez.it/node/281357 è possibile prendere visione della registrazione e scaricare la presentazione del docente. Piero Zilio ha inoltre risposto in differita alle domande inevase poste in aula virtuale. Di seguito riportiamo le risposte, raggruppate per tema.

 

Analytics

Cosa significa [traffico al sito] diretto? Su Google Analytics, per traffico diretto si intende l’accesso al sito.

Secondo quanto specificato nella pagina di supporto ufficiale di Google Analytics, sono considerati sorgete di traffico diretto gli utenti che hanno digitato l'URL del sito direttamente nel proprio browser o che hanno aggiunto il sito ai segnalibri https://support.google.com/analytics/answer/1033173?hl=it

È tuttavia possibile che in questo gruppo rientrino anche altre sorgenti, come per esempio parte del traffico che arriva da link condivisi via chat su app mobile (per esempio WhatsApp, Telegram, e Skype), link su documenti (Word, PDF, altre applicazioni) e altri situazioni più tecniche, che possono dipendere dal cambio del protocollo (es. da http a https), alla presenza o meno di Google Analytics su tutte le pagine del sito, ai redirect, etc.

È possibile visualizzare Google Analytics per un sito che non gestiamo?

No.

Nell'impossibilità di gestire le statistiche di ogni social quale è meglio privilegiare?

Come per qualsiasi attività, dipende tutto dagli obiettivi che vi siete posti. La social media strategy è un ottimo strumento per stabilire anche questo tipo di priorità.

Con Google Analytics è possibile indicizzare l'accesso ai documenti non HTML, tipo pdf?

Google Analytics non indicizza gli accessi (indicizzare un sito web significa aggiungerlo al database di un motore di ricerca), ma traccia il comportamento degli utenti sul proprio sito web. Se la domanda riguarda l’inclusione dei documenti nei risultati di ricerca, questa avviene di già e in automatico. Si può cercare di migliorare il posizionamento dei contenuti indicizzati dai motori di ricerca attraverso i metadati: per esempio, su un documento in formato PDF è possibile aggiungere il titolo, le parole chiave, etc. nelle proprietà del documento. Se invece la domanda riguarda il tracciamento delle azioni degli utenti sul sito web (per esempio il download di un documento PDF), questo è possibile su Google Analytics. Sarà sufficiente creare degli eventi su Google Analytics associati all’azione che si intende tracciare.

Riguardo  a Facebook, come si fa andare indietro nel tempo, tipo sei mesi, o l'anno intero per le statistiche?

Dipende dalle statistiche che si intende visualizzare: il mio consiglio è di selezionare l’intervallo temporale desiderato prima di esportare i dati in formato CSV. L’interfaccia web non sempre mostra tutti i dati, ma l’esportazione consente maggiore flessibilità, anche in termini di date. Nel caso in cui l’arco temporale non sia sufficiente (per esempio, se dovesse avere l’esigenza di consultare i dati di due anni consecutivi), è sempre possibile esportare i dati in piccole tranche (per esempio i dati per semestre), ed unire poi tutto quanto.

Sulla pagina istituzionale si è registrato un notevole calo delle persone raggiunte (nonostante i likes e le condivisione siano aumentate). È cambiato qualcosa? a volte risultano mi piace e condivisione ma risultano ancora 0 persone raggiunte.

È sicuramente cambiato qualcosa, ma in mancanza di ulteriori dati e di un’analisi approfondita non posso purtroppo azzardare alcuna ipotesi.

È  possibile fare una sentiment analysis per un determinato periodo?

Sì. Come regola generale, i dati devono essere sempre presi in considerazione rispetto ad un periodo specifico, che fornisca il contesto con cui interpretarli e renda possibile il confronto con i dati dei periodi precedenti e futuri.

Per Twitter quale strumento di analisi è da preferire?

Come per qualsiasi attività, dipende tutto dagli obiettivi che vi siete posti. La social media strategy è un ottimo strumento per stabilire anche questo tipo di priorità. Io consiglio di partire sempre dagli strumenti ufficiali offerti dalla piattaforma: direi quindi di partire da Twitter Analytics, e decidere quali altri strumenti selezionare sulla base dei vostri obiettivi.

Perché ogni social conta le visualizzazioni in maniera differente? Non sarebbe più utile avere uno standard?

Purtroppo non posso intervenire in merito alle scelte compiute dai diversi social network, ma sono d’accordo che avere uno standard comune semplificherebbe parecchio la vita J. In attesa di questo standard, non ci resta che capire cosa misura ciascuna metrica su ogni social ed essere cauti quando compariamo i dati.

 

Inserzioni a pagamento

Operativamente e amministrativamente, com'è possibile per una P.A. acquistare inserzioni sui social? I nostri revisori dei conti ci vietano di avere carta di credito e neanche di poter utilizzare personale con rimborso.

In caso di limitazioni di questo tipo, ci si può rivolgere ad un’agenzia esterna. In questo caso, essere consapevoli dei costi e delle dinamiche delle inserzioni a pagamento aiuta a pianificare e gestire meglio la spesa.

È consigliabile usare Facebook Ads anche nella PA e, eventualmente, per quali obiettivi (non ho mai visto/letto esempi concreti)?

Come per qualsiasi attività, dipende tutto dagli obiettivi che vi siete posti. La social media strategy è un ottimo strumento per rispondere a questo tipo di domanda.

È consigliabile fare un'ads dalla pagina? È sempre meglio usare business manager?

Usare lo strumento di Gestione inserzioni e il Business manager consente un controllo maggiore di tutti gli strumenti a disposizione per le inserzioni a pagamento, inclusa la gestione in outsourcing delle campagne. Per questo motivo io consiglio Gestione inserzioni e Business manager per gestire le campagne di inserzioni a pagamento.

Lo strumento per fare queste inserzioni è Facebook Analytics?

Lo strumento per fare inserzioni su Facebook che consiglio di usare si chiama Gestione Inserzioni, accessibile attraverso il pannello di controllo del cosiddetto Business Manager.

Quanto può convenire far vedere il mio contenuto solo a persone che già seguono la pagina o comunque mi già conoscono?

Come per qualsiasi attività, dipende tutto dagli obiettivi che vi siete posti. La social media strategy è un ottimo strumento per rispondere a questo tipo di domanda. Purtroppo in mancanza di ulteriori informazioni non posso essere più; specifico. A titolo d’esempio, se l’obiettivo fosse consolidare e fidelizzare, potrebbe essere utile far vedere il contenuto a persone che gia’ seguono la pagina. Se l’obiettivo fosse aumentare la portata della propria comunicazione, potrebbe al contrario essere opportuno escludere questi utenti. Come abbiamo visto, una buona campagna di comunicazione di solito si basa su più inserzioni: potrebbero esserci inserzioni destinate a chi già vi conosce, e altre per chi vi deve ancora scoprire.