RiformAttiva. A Potenza firmato il primo accordo tra enti pubblici per l’autorizzazione unica ambientale

letto 460 voltepubblicato il 05/02/2020 - 16:57 nel blog di Redazione Web OT11OT2

Un risultato significativo del progetto RiformAttiva e un importante tassello nel processo di semplificazione amministrativa e dei procedimenti ambientali. Si può sintetizzare così la firma del primo Accordo Interistituzionale sul procedimento di autorizzazione unica ambientale (AUA) siglato nei giorni scorsi in Basilicata. L’Accordo fra enti pubblici è stato sottoscritto dai rappresentanti istituzionali della Provincia di Potenza, della Regione Basilicata, dell’Ente di Governo per i Rifiuti e le Risorse Idriche di Basilicata (EGRIB), della Camera di Commercio della Basilicata, di Anci Basilicata e della Provincia di Matera.

Il grande valore di questo traguardo è dato dai suoi risvolti estremamente impattanti in modo diretto ed indiretto sull’operatività amministrativa e, di conseguenza, sulla vita di imprese e cittadini. L’Accordo di fatto detta regole di comportamento certe e, soprattutto, condivise tra le Autorità Ambientali e i Soggetti competenti per dettagliare, chiarire e snellire alcuni aspetti procedurali rientranti nell’istruttoria delle pratiche di AUA. Lo scopo è da un lato quello di diminuire gli oneri regolatori a carico delle imprese e dall’altro di conseguire sempre migliori livelli di cooperazione istituzionale tra gli enti coinvolti nel procedimento, arrivando a fare chiarezza anche su aspetti non direttamente disciplinati dal Regolamento nazionale (d.P.R. 59/2013), come il riparto di competenza per gli adempimenti successivi al rilascio dell’AUA.

La presenza della Provincia di Matera tra gli enti firmatari, inoltre, attribuisce ancora maggior valore al risultato, permettendo un’omogenea applicazione dell’Accordo in tutto il territorio della Basilicata e non solo sul territorio provinciale di Potenza. Era stata di fatto proprio la Provincia di Potenza a prendere parte come amministrazione pilota alla prima fase di RiformAttiva, beneficiando dell’affiancamento di Formez PA per sperimentare metodologie e strumenti sia sui temi della gestione delle risorse umane che della semplificazione della nuova normativa dell’Autorizzazione Unica Ambientale. Ed è di fatto proprio grazie a RiformAttiva che è stato istituito presso la Provincia di Potenza il gruppo di lavoro interistituzionale che ha lavorato al testo dell’Accordo.

 “Si tratta di un risultato rilevante – sostiene Claudia Migliore, responsabile di RiformAttiva per Formez PA – perché mette in evidenza che l’esperienza condotta con il progetto genera realmente un effetto traino in grado di condurre, come abbiamo più volte sottolineato nel corso di questi anni, dalla sperimentazione al cambiamento. Il traguardo di oggi è di fatto il risultato di un percorso che, partendo dall’esperienza di analisi dei procedimenti ambientali e dello studio delle possibilità di semplificazione, ha riguardato la revisione degli strumenti disponibili e ha condotto al coinvolgimento e all’intesa fra tutti gli enti parte del procedimento. Ora la sfida sarà consolidare e rendere evidente questo importante risultato, facendo in modo che tutti ne siano consapevoli e che altre amministrazioni possano trarne spunto e farne propria la buona pratica”.