RIFORMATTIVA: Le amministrazioni locali al lavoro per l’efficientamento dei processi di valutazione delle performance

letto 111 voltepubblicato il 10/10/2019 - 18:20 nel blog di Mario Giampaolo

Nell’ambito della Fase II del Progetto RiformAttiva, si sta portando a termine il ciclo dei primi incontri sulle attività di “valutazione delle performance” per l’integrazione e l’efficientamento di processi e strumenti delle amministrazioni locali.

Dagli incontri con le amministrazioni di Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna al Nord e dal workshop svolto con il Comune di Macerata; dagli incontri con le amministrazioni di Toscana, Abruzzo e Umbria al Centro e con le isole di Sicilia e Sardegna, con il supporto dei consulenti esperti, sono stati prodotti i Piani Operativi dell’Amministrazione (POA) con le azioni volte ad incidere sul ciclo della performance.

Le amministrazioni coinvolte, secondo quanto pianificato, hanno dato il via ai lavori condividendo le esigenze e le criticità riscontrate nell’ambito del ciclo della performance, allo scopo di orientare le azioni di definizione degli obiettivi da raggiungere e dei relativi interventi migliorativi da attuare. Tra questi, la definizione di obiettivi ed indicatori di performance puntuali e affidabili e la necessità di integrazione del ciclo della performance con altri sottosistemi, come quelli di gestione HR e/o di programmazione finanziaria.

Per adeguarsi alle principali novità della normativa, l’aggiornamento del sistema di misurazione della valutazione delle performance si sta focalizzando sulla rilevazione del gradimento dei servizi da parte del cittadino e sull’integrazione degli esiti della valutazione esterna nei processi di definizione di obiettivi delle performance. L’inserimento di tali nuove metriche nasce dalla volontà delle amministrazioni coinvolte in RiformAttiva di mettere al centro delle premialità le pratiche che meglio rispondono alle necessità e alle attese degli utenti finali.

Oltre alla soddisfazione degli utenti, nella fase di stesura dei POA, sta emergendo in modo trasversale anche l’attenzione che le amministrazioni coinvolte in RiformAttiva stanno rivolgendo all’aggiornamento dello SMIVAP per avere logiche di misurazione più pertinenti e sfidanti ai fini della valutazione delle performance organizzative e individuali. 

I prossimi incontri con le amministrazioni si concentreranno quindi sull’attuazione dei Piani Operativi dell’Amministrazione e sulla puntuale definizione dei processi e dei metodi di valutazione, in linea con gli obiettivi indicati da ciascun ente.