Le linee guida e i protocolli della ALC presentati al "Tavolo per l'attuazione delle politiche di inclusione sociale attiva"

letto 750 voltepubblicato il 10/02/2017 - 13:27 nel blog di Maura Montironi, in Sistema multilivello dei servizi sociali in rete

Lo scorso 8 febbraio sono stati presentati i prodotti della ALC “Sistema multilivello dei servizi sociali in rete”, ovvero le “Linee guida per la costruzione di reti di collaborazione interistituzionale ed il coinvolgimento del terzo settore” (contenenti cinque schemi tipo di accordi interistituzionali e con il Terzo Settore), al "Tavolo di confronto e concertazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, delle Regioni e Province autonome e dell'ANCI, per l'attuazione delle politiche di inclusione sociale attiva".

Il Tavolo, istituito nel maggio 2016, si focalizza su diversi filoni per l'attuazione delle politiche di inclusione attiva, tra le quali il SIA- Sostegno per l'inclusione attiva, incluso quello dell'organizzazione sinergica di servizi efficaci, con particolare riferimento alla presa in carico da parte dei servizi sociali e del lavoro. Ai suoi lavori partecipano rappresentanti

  • della Commissione "Politiche Sociali" del Coorodinamento delle Regioni e Province autonome;
  • del "Tavolo dei programmatori sociali";
  • della Commissione "Istruzione, Lavoro Innovazione e Ricerca" del Coorodinamento delle Regioni e Province autonome;
  • del "Comitato Politiche attive, Servizi per l'impiego e Garanzia Giovani";
  • della Commissione "Affari europei ed internazionali" del Coordinamento delle Regioni e Province autonome;
  • dell'ANCI.

Hanno partecipato al Tavolo la Dr.ssa Laura Massoli, con una presentazione sullo stato di attuazione del Comitato di Pilotaggio OT2-OT11, e la Dr.ssa Maura Montironi, con una presentazione sulle attività svolte dalla ALC, sulle “Linee guida per la costruzione di reti di collaborazione interistituzionale ed il coinvolgimento del terzo settore” e sui cinque schemi-tipo di protocolli/accordi di rete in esse contenuti.

Le linee guida e gli schemi di accordo hanno riscosso un forte interesse presso i partecipanti al Tavolo.