Data e Open data Management: lavori in corso - 2

letto 1218 voltepubblicato il 07/06/2016 - 12:16 nel blog di Gabriele Ciasullo, in Data e Open data Management

Carissimi

Voglio cogliere l’occasione del post di Imma per aggiungere (e completare) il set di documenti su cui l’ALC Data e Open data Management è chiamata a dare contributi per la definizione del protocollo che ci riguarda.

Il pezzo mancate fa riferimento alla individuazione e definizione delle competenze specialistiche necessarie alla pubblica amministrazione per una gestione adeguata del patrimonio informativo pubblico, e in particolare dei dati aperti, al fine di condividere profili di competenza e modelli di intervento formativo, facilitando inoltre la (co) produzione di materiali e contenuti formativi.

A tal fine è disponibile uno specifico documento di riferimento. L’European e-Competence Framework ci fornisce un quadro con cui relazionarsi, anche in termini di linguaggio, per descrivere competenze dei professionisti ICT, dando quindi la possibilità di creare e/o relazionare specifici profili ICT in un contesto strutturato e formalizzato come norma tecnica a livello europeo.

Nel documento viene quindi messo in evidenza il profilo di Web Data Scientist che rappresenta senz’altro un punto di partenza per il nostro scopo.

Invito quindi tutti a fare proposte anche su questo aspetto, sottolineando nel contempo quanto evidenziato da Imma circa i contributi per l’aggiornamento delle Linee guida e, in particolare, la comunicazione relativa ai dataset che sono stati resi disponibili in “open data” nel 2016 e quelli che si prevede di aprire (sempre secondo il paradigma degli open data) nel periodo 2016-2020.

Tali indicazioni andranno quindi a confluire nel “paniere di riferimento per gli open data”, tenendo comunque presente che trattasi sempre di un contenitore “dinamico”, aggiornabile di volta in volta sulla base delle esigenze e delle attività che vengono pianificate dalle amministrazioni in questo specifico settore.

A questo proposito ringrazio coloro che hanno inviato finora commenti di vario tipo, rispetto ai quali vedo interessanti spunti di discussione per i passi successivi, ma chiedo ora a tutti uno sforzo per alimentare il suddetto paniere che deve rappresentare il punto di partenza per un’efficace azione di sviluppo degli open data in Italia.

Il prossimo meeting on line, ipotizzato in un primo momento per il 15, si terrà mercoledì 22 giugno alle ore 11.00 utilizzando, come di consueto, piattaforma di videoconferenza. L’obiettivo è quello di discutere in merito ai vostri contributi, a questo punto condivisibili mediante la piattaforma fino al giorno prima, e fare il punto della situazione

Aspettiamo naturalmente i vostri feedback

A presto