Open data - quali dataset e linee guida condividere? scadenza 13 giugno

letto 1431 voltepubblicato il 01/06/2016 - 18:49 nel blog di Imma Citarelli, in Data e Open data Management


Cari partecipanti all'ALC Open Data il termine per effettuare una prima raccolta di contributi e proposte sui temi e obiettivi individuati nel nostro Terms of Reference è ormai vicino.
Entro il 13 giugno ci siamo impegnati a fare proposte concrete per definire il nuovo paniere di riferimento per gli open data, a partire dal 2016. Ferme restando eventuali attività interne  è necessario che ciascuna amministrazioni comunichi:
- i dataset già aperti nel 2016
- i dati che ciascuna amministrazione prevede di aprire nel periodo 2016 – 2020, quale riferimento dell’accordo di partenariato.


Come sapete abbiamo condiviso i documenti ai quali è possibile fare riferimento, integrandoli e completandoli.
Pensiamo che questo lavoro sia importante e possa ritornare utile per tutti sotto diversi aspetti. Ricordiamo a tale riguardo che sia per l’OT11 sia per l’OT2 l’indicatore di risultato riguarda proprio la “Disponibilità di banche dati pubbliche in formato aperto (numero di banche dati pubbliche disponibili in formato aperto in percentuale sulle banche dati pubbliche di un paniere selezionato)”.
Ricordiamo che il paniere può sempre essere aggiornato con l’introduzione o la sostituzione dei dataset indicati, in funzione delle necessità e della attività pianificate dalle singole amministrazioni.
Infine, ma non di meno conto, vi ricordiamo che siamo sempre in tempo per proporre contributi per l’aggiornamento delle Linee Guida per la Valorizzazione del patrimonio informativo pubblico.


Tutti i documenti sono disponibili su questo portale in Documenti dell'ALC Open Data, e tutte le indicazioni le trovate nel Forum di discussione.

Per qualsiasi dubbio o necessità con Gabriele Ciasullo siamo a disposizione!

 

2 commenti

Rosanna Dell'Utri

Rosanna Dell'Utri08/06/2016 - 14:36 (aggiornato 08/06/2016 - 14:36)

Buongiorno, di seguito l’elenco dei dataset liberati in Open Data nel 2016 da Regione Piemonte. Per ognuno di questi dataset è stato anche reso disponibile, oltre al download, la fruizione a servizio ODATA, ad eccezione degli ultimi 2.

Ambiente

Anagrafe siti contaminati

Stabilimenti soggetti a normativa Seveso

Cultura

Dati relativi al patrimonio posseduto dalle Biblioteche afferenti al Polo SBN TO0 e presenti in Librinlinea

Turismo

Ricettività turistica - Anagrafica esercizi - 2015

Salute

Produzione ricoveri ospedalieri delle strutture pubbliche e private convenzionate

Strutture che possono erogare prestazioni di ricovero in Regione Piemonte

Produzione delle prestazioni ambulatoriali delle strutture pubbliche e private convenzionate

Strutture sanitarie regionali con codice di accreditamento

Unità Organizzative Funzionali delle strutture sanitarie pubbliche (UOF)

Punti di erogazione pubblici regionali di prestazioni sanitarie (Unità Produttive sanitarie UP)

Istruzione

Edifici scolastici - localizzazione, periodo di costruzione e di trasformazione

Trasporti

Servizio programmato del Trasporto Pubblico Regione Piemonte - Autobus

Servizio programmato del Trasporto Pubblico Regione Piemonte - Treni Regionali

 

Riguardo ai dataset chiave che vorremmo pubblicare nel prossimo periodo, e che quindi proponiamo per il paniere, condividiamo le seguenti aree tematiche e alcune riflessioni:

Dati da sensori

Riteniamo utile, da la prospettiva 2016-2020, pensare ad una nuova generazione di dati pubblicabili in Open Data, legata all’Internet of Things ed in ottica big data. Come Regione Piemonte stiamo pubblicando, nella nostra piattaforma per l’ecosistema dei dati (smartdatanet), numerosi stream prodotti da sensori dislocati sul territorio regionale e riguardanti i temi ambientali (qualità dell’aria, ambiente indoor, rumore, idrologia, meteo, …).

Incidentalità

Dataset con elenco, opportunamente anonimizzato, dei singoli incidenti avvenuti sul territorio regionale rilevato dalle forze di polizia (Attributi principali: comune, indirizzo, localizzazione, data, numero veicoli coinvolti, numero feriti, condizioni atmosferiche, condizioni del tratto stradale,…)

Per la pubblicazione di questo dataset risulta centrale il tema della titolarità del dato, che abbiamo già avuto modo di segnalare. Nello specifico ci sembra fondamentale il chiarimento di quale Ente sia tenuto a pubblicare tali dati (ISTAT o le Regioni?) e il ruolo delle Regioni nell’affrontare richieste riguardo a dati detenuti nei propri sistemi e potenzialmente pubblicabili, ma non resi pubblici a livello nazionale. Il nostro suggerimento è che in generale venga ulteriormente esplicitato l’apporto che come Regioni ci è dato di fornire rispetto alla pubblicazione di dati formalmente attribuita ad Enti Nazionali.

Eventi

Si potrebbe specificare, all’interno del paniere dei dati, il ruolo dei diversi soggetti coinvolti nella pubblicazione di dati che riguardano il proprio contesto; nello specifico riterremmo utile inserire anche le Regioni e/o i Comuni nella colonna Ente Titolare.

Infine, richiamando quanto già segnalato sul blog, riportiamo l’attenzione su alcuni temi:

  • riguardo al tema della competenze, ricordiamo che obiettivi e finalità qui condivisi potrebbero essere valorizzati anche attraverso le azioni della Coalizione per le competenze digitali;
  • rimarchiamo l’importanza della definizione di una Governance relativa al tema del dato open by design e ridefinizione del processo di liberatorie e di raccolta dati alla fonte, anche in relazione a quanto segnalato sopra circa i punti di contatto tra diversi enti Locali/Centrali nella pubblicazione dei dataset.

Un saluto a tutti.

Ferdinando Germano Ferrari

Ferdinando Germano Ferrari03/06/2016 - 12:31

Sono tutte on-line: in grassetto i dataset e sotto le viste create su questi